Le esposizioni dell’Archivio di Stato di Padova

La valorizzazione del patrimonio documentario dell’Archivio di Stato di Padova si concreta anche in eventi di divulgazione, spesso inseriti in eventi europei o nazionali, capaci di dare visibilità a molte preziose testimonianze del passato conservate nei fondi archivistici, altrimenti non fruibili da parte del pubblico.

Questa pagina raccoglie i materiali divulgativi prodotti nell’ambito della realizzazione delle esposizioni a partire dal settembre 2019.

Non solo balocchi.

Il mondo dell’infanzia nei documenti dell’Archivio di Stato di Padova

Questa mostra documentaria è stata allestita con l’intento di approfondire la conoscenza dell’universo infantile, nonché la cognizione che ne aveva il mondo degli adulti e le politiche messe in atto dalle istituzioni pubbliche negli scorsi secoli nella società padovana.

Le tematiche affrontate nel percorso – corredate da documenti conservati nei fondi del nostro archivio e da preziosi libri della biblioteca della famiglia Arrigoni degli Oddi, di recente acquisita –  erano molteplici: la salvaguardia dell’infanzia abbandonata, le campagne sanitarie volte a limitare la mortalità infantile, l’istruzione e l’educazione impartite ai fanciulli in età scolare, fino a toccare temi ludici, con uno sguardo anche all’editoria per ragazzi dei secoli scorsi.

Scarica l’opuscolo completo della mostra

Succede un Quarantotto!

Padova, l’Austria e le rivoluzioni del 1848 nei documenti dell’Archivio di Stato di Padova

Questa esposizione, realizzata nella ricorrenza dell’8 febbraio 1848, presentava l’insurrezione studentesca padovana con un approccio multidisciplinare, tenendo conto dei fattori storici, economici e sociali che concorsero a fare del 1848-49 un biennio rivoluzionario.

I materiali proposti al pubblico provenivano da una fonte poco o per nulla analizzata: la documentazione prodotta dalle amministrazioni pubbliche e militari dello stato austriaco. L’apparato didascalico era pensato allo scopo di porre in relazione i documenti padovani con il più esteso contesto della rivoluzione in Italia, nell’Impero d’Austria e in Europa.

Scarica l’opuscolo completo della mostra